Privacy Policy

Pratiche commerciali scorrette: AGCM o AGCOM?

Con due sentenze del 9 febbraio 2016, l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato affronta nuovamente la questione del riparto delle competenze tra AGCM ed AGCOM in materia di pratiche commerciali scorrette.

La decisione ripercorre (e in parte ‘rivede’) le valutazioni espresse nelle precedenti pronunce della stessa Adunanza Plenaria che avevano esaminato la questione (sentenze 11 maggio 2012 nn. 11 – 16), nonché ricorda l’ultimo intervento che il  legislatore italiano ha assunto in materia (v. art. 1, d.lgs. 21 febbraio 2014, n. 21) per rimediare alla procedura di infrazione avviata dalla Commissione europea (procedura 2069/2013).

Questa volta la Plenaria sembra orientata verso la competenza dell’Autorità antitrust.

david astorre
d.astorre@gmail.com