Privacy Policy

Formazione obbligatoria: Corte di Giustizia dell’UE, Sentenza 28 febbraio 2013, Causa C- 1/12

Gli ordini professionali sono paragonabili a delle associazioni di imprese e come tali devono rispettare le regole sulla concorrenza. Per cui l’imposizione ai propri iscritti di un sistema di formazione obbligatoria che elimina parzialmente la concorrenza e stabilisce condizioni discriminatorie a danno dei concorrenti è contrario al diritto dell’Unione. Neppure il fatto che l’ordine sia tenuto per legge alla formazione obbligatoria, sottrae le norme che esso emana dal campo di applicazione del diritto dell’Unione. L’importante pronuncia della Cgue (causa C-1/12) che mette fuori gioco un sistema che si è affermato anche in Italia è stata pronunciata con riferimento all’Otoc, l’ordine degli esperti contabili del Portogallo.

Agiconsul
info@lutherdsgn.com